In Mobiix lavoriamo per l’innovazione, quella vera, che dà vantaggi reali. Per farlo, siamo i primi a sperimentare e a confrontarci con quanto di più nuovo fa capolino nel mercato della tecnologia.

Un anno fa l’articolo di Wired sugli HoloLens, ci aveva entusiasmato!

Microsoft Hololens Li abbiamo provati in versione Development Edition.

Intuitività, Semplicità, Ergonomia. La prima cosa che salta all’occhio è questa. Niente complicazioni.. Non ho fatto in tempo a posare la scatola sul tavolo che i ragazzi l’avevano già aperta, messo in carica gli occhiali e letto il manuale, tutto semplice e intuitivo, pulito. Li indossi li accendi e sei in una nuova dimensione.

Indossare i Microsoft HoloLens è facile, non ci sono fili e o pacchi batterie da sistemare è “tutto in uno”. HoloLens è disegnato per essere facilmente posto sul capo, si appoggia alla fronte e, sul retro c’è una ghiera che regola l’ampiezza, quindi lo stringete o lo allargate fino a trovate la giusta posizione, per sicurezza, stringete ancora un po’ la ghiera. Ecco siete pronti a iniziare.

Se portate gli occhiali nessun problema le lenti gli HoloLens possono essere adattate in base alla distanza dal volto e all’inclinazione.

La prova con Skype. La finestra della videochat può essere ingrandita a piacimento, può seguire il nostro punto di vista o venire bloccata in qualunque punto del nostro orizzonte. Tutto con un dito. Niente magia, non ci si passerà attraverso, ma si comporterà come se fosse qualcosa di solido realmente esistente.

Sappiamo che con Skype per Windows 10 è possibile condividere con facilità modelli 3D realizzati con programmi specifici o Minecraft, quindi il possessore di HoloLens li può ingrandire o manipolare in tempo reale, con la mano con due dita. Inoltre l’utente Skype collegato da PC è in grado di visualizzare l’ambiente dal punto di vista di chi indossa gli Hololens quindi tracciare linee nel campo visivo, scrivere appunti, condividere disegni e schemi.

Dall’Entertainment alle Applicazioni Industriali. Conosciamo bene le esigenze di chi produce: immediato per noi è stato chiederci che cosa possiamo offrire ai nostri clienti, per quali applicazioni si possono sfruttare tutte le potenzialità della realtà aumentata.Microsoft Hololens

Ci sono venute un sacco di idee, come ad esempio la formazione attraverso il controllo remoto, quindi l’assistenza da remoto ed altro ancora. Sfruttare le notevoli capacità degli Hololens di mappatura dell’ambiente, quasi intrinseche, danno la possibilità di disegnare applicazioni intuitive per l’utente. Se associamo sensori di posizione il gioco è fatto.  Dato che si possono visualizzare ologrammi in movimento all’interno del campo visivo altrettanto si può fare con forme più semplici. Indicare un percorso a chi li indossa, segnalare criticità e o evidenziare obiettivi quali punti di riferimento.

Progetti in corso. Attualmente stiamo realizzando applicazioni innovative per la gestione della manutenzione, quindi applicate in ambienti di produzione e infine nella logistica per muovere tutto il magazzino “con un dito” e siamo solo all’inizio.

Avete voglia di sperimentare con noi?

Mobiix srl è registrata CRTT – Centro di Ricerca, Trasferimento Tecnologico e di supporto all’ innovazione nel sistema QuESTIO, Quality Evaluation in Science and Technology for Innovation Opportunity, strumento ideato da Regione Lombardia per promuovere l’ecosistema dell’innovazione sul territorio.

Siamo equiparabili ad un centro di ricerca universitario: questo permette a tutte le aziende che investono in innovazione tecnologica di utilizzare, per lo sviluppo di progetti con Mobiix, i voucher ottenuti da Regione Lombardia o Camera di Commercio. inoltre è possibile utilizzare il credito di imposta previsto dalla CIRCOLARE N. 5/E, 19/03/2016.