L’Open Innovation vale 2 punti di Pil mondiale

Riprendo da Wired del 22 dicembre un interessante articolo:

La collaborazione tra startup e imprese all’interno di un modello aperto e partecipativo pesa per 1,5 trilioni di dollari a livello globale, 35 miliardi di euro in Italia

Il tutto è più della somma delle singole parti. La massima che condensa il pensiero centrale della psicologia della Gestalt ben si applica anche alla crescita degli ecosistemi economici. O almeno questo emerge dal recente rapporto che Accenture ha pubblicato con G20 Young Entrepreneurs Alliance, l’ente che raggruppa le associazioni di giovani imprenditori dei Paesi del G20.

Secondo lo studio un approccio più integrato e collaborativo tra startup, grandi aziende e imprenditori potrebbe avere effetti positivi su economia e lavoro. L’inclusione come fattore di crescita sarebbe infatti responsabile a livello mondiale di circa 1,5 trilioni di dollari (pari al 2,2 % del Pil globale), e di 35 miliardi di Euro in più in Italia (+1,9% sul Pil nazionale).

Qui il link per leggere l’intero articolo: http://www.wired.it/economia/lavoro/2015/12/22/open-innovation-pil-mondiale/

Mobiix s.r.l., startup innovativa, sostiene da sempre che per uscire dalla crisi è necessario impiegare nuove tecnologie perché su queste studia e ricerca, investe e lavora già oggi. Grandi aziende si sono appoggiate alle soluzioni di Mobiix per accelerare il ciclo decisionale e con SureDoc lo hanno trasformato in Digitale. I modelli di cooperazione che Mobiix offre sono forme di innovazione aperte e partecipative. Sono partnership fra fornitori e clienti. Sono politiche diverse atte a utilizzare nuovi servizi ed esperienze per creare un ecosistema di innovazione ramificato ed esteso. Mobiix è smart working e con le sue soluzioni è parte attiva di smart manufacturing. Mobiix pone il cliente con il suo progetto al centro delle sue attenzioni e capacità. In questo senso Mobiix ha realizzato un paradigma collaborativo efficace trasformando una relazione di fornitura e servizi in una partnership di sviluppo. Quando il cliente percepisce e comprende questa fondamentale innovazione, insita nella relazione, lì si compie il salto di qualità. Dare spazio alle idee quindi sviluppare e realizzare un progetto è un fattore di crescita incontestabile, sia per l’ideatore che per l’intero team che vi ha collaborato. Mobiix sta avvicinando mondi apparentemente distanti promuovendo un’innovazione che possa dirsi veramente aperta, condividendo esperienze e soluzioni trasversali. Mobiix e i suoi clienti fanno già parte di una “Open Innovation Community”, scrivici se vuoi farne parte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *